Accesso civico generalizzato

creato da grazia.lucisano — ultima modifica 16/02/2017 15:04

È entrato in vigore il D. Leg.vo 25/05/2016, n. 97 in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni, correttivo della L. 06/11/2012, n. 190 e del d.lgs 14/03/2013, n. 33.

La nuova normativa ha introdotto un nuovo accesso civico.

Con il nuovo accesso civico (art. 6) si prevede un nuovo tipo di accesso, da parte di chiunque, indipendentemente dalla titolarità di situazioni giuridicamente rilevanti, in relazione a tutti i dati e documenti detenuti dalla P.A., ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela degli interessi giuridicamente rilevanti.

Il rilascio dei documenti richiesti in formato elettronico o cartaceo è gratuito, salvo il rimborso del costo effettivamente sostenuto e documentato dalla P.A. per la riproduzione dei supporti materiali. Viene però prevista una disciplina puntuale per tutelare eventuali controinteressati.

Accesso alle informazioni pubblicate sui siti (art. 9) - Le P.A. titolari delle banche dati indicate dalla norma, i cui contenuti abbiano ad oggetto informazioni, dati e documenti oggetto di pubblicazione obbligatoria, debbono rendere pubbliche - entro un anno dall’entrata in vigore della norma - le predette banche dati, in modo tale che i soggetti tenuti all’osservanza delle disposizioni in materia di pubblicità e trasparenza possano assolvere ai relativi obblighi attraverso l’indicazione sul proprio sito istituzionale (sezione “Amministrazione trasparente”), del collegamento ipertestuale alle stesse banche dati, ferma restando la possibilità di mantenere la pubblicazione sul proprio sito.

A quanto introdotto dalla nuova normativa fanno eccezione le documentazioni considerate sensibili, secondo uno specifico iter per il quale verrà comunque data risposta ai cittadini che ne faranno richiesta.

La richiesta di accesso va presentata attraverso l’apposito modulo: Richiesta di accesso civico a dati e documenti ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria.