Elezioni Europee e Comunali del 26 maggio 2019

creato da Chiara Montorsi ultima modifica 27/05/2019 12:39
Elettori ammessi al voto domiciliare ed elettori affetti da gravi infermità che necessitano di un accompagnatore

Sono ammessi al voto domiciliare:
a) gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano
b) gli elettori affetti da gravissime infermità tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l'ausilio dei servizi previsti dall'art.29 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (e cioè del trasporto pubblico che i comuni organizzano in occasione dei consultazioni per facilitare agli elettori disabili il raggiungimento del seggio elettorale).
L'elettore interessato deve fare pervenire al Sindaco, da Martedì 16 aprile a lunedì 6 maggio:
- una domanda di ammissione al voto domiciliare, a cui devono essere allegate:
- una copia della tessera elettorale,
- idonea certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico dell'AUSL che dovrà riportare la specifica formulazione normativa.

Elettori affetti da gravi infermità

Gli elettori affetti da gravi infermità (i ciechi, gli amputati delle mani e gli affetti da paralisi o altro impedimento di analoga gravità) che necessitano nelle operazioni di voto dell'assistenza in cabina di un accompagnatore, possono:
1) individuare come accompagnatore un qualsiasi elettore della Repubblica;
2) richiedere all'Ufficio Elettorale del Comune l'apposizione sulla tessera elettorale di un particolare timbro (AVD) che eviterà loro di doversi munire di volta in volta, in occasione di ogni consultazione, dell'apposito certificato medico.
Dovranno quindi presentare apposita richiesta e corredarla di certificazione sanitaria, rilasciata dall'AUSL, attestante  l'impossibilità permanente ad esercitare autonomamente il diritto di voto. Nel caso poi la richiesta venga formulata da un elettore non vedente, è sufficiente che la stessa venga corredata dall'esibizione del libretto di pensione attualmente rilasciato dall'INPS o, in passato, dal Ministero dell'Interno, nel quale sia indicata la categoria "ciechi civili" ed un numero attestante la cecità assoluta del titolare del libretto (cioè : 06 ,07 ,10 ,11,15,18,19).

Per informazioni:

Ufficio Elettorale del Comune di Sala Bolognese

e-mail: comune@comune.sala-bolognese.bo.it

tel. 0516822533