Informativa sui tributi – Emergenza Covid-19

creato da Chiara Montorsi ultima modifica 25/05/2020 09:36
Con legge di bilancio n. 160/2019 è stata abolita la TASI ed introdotta una nuova IMU. La scadenza del pagamento della prima rata IMU resta il 16 giugno 2020. Sempre in base alla legge di bilancio, in sede di prima applicazione dell'imposta nell’anno 2020, la prima rata da corrispondere è pari alla metà di quanto versato a titolo di IMU e TASI per l'intero anno 2019 utilizzando il solo codice tributo IMU.
IMU

Con legge di bilancio n. 160/2019 è stata abolita la Tasi. È stata, invece, introdotta una nuova Imu in sostituzione di quella precedente.

Al momento non è stata prevista una proroga della scadenza del pagamento della prima rata Imu che resta il 16 giugno 2020.

Sempre in base alla legge di bilancio, in sede di prima applicazione dell'imposta nell’anno 2020, la prima rata da corrispondere è pari alla metà di quanto versato a titolo di IMU e TASI per l'intero anno 2019 utilizzando il solo codice tributo IMU.

Come previsto dal decreto Rilancia Italia, il Comune provvederà all’approvazione del nuovo regolamento IMU e delle relative aliquote entro il 31.07.2020, pertanto si potrà procedere al versamento del saldo a dicembre sulla base delle aliquote che verranno effettivamente approvate.

Il decreto Rilancia Italia prevede però l’abolizione del versamento della prima rata dell'IMU per i possessori di:

  • alberghi (categoria catastale D/2)

  • agriturismi

  • ostelli della gioventù

  • campeggi

  • stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali

  • stabilimenti termali

a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate.

Si riportano di seguito le aliquote IMU e TASI 2019

Per le aliquote IMU 2019: ulteriori approfondimenti sul sito

Per le aliquote TASI 2019: ulteriori approfondimenti sul sito