Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni

Tu sei qui: Home Notizie Torna Art. nove a Sala Bolognese - Tre settimane di spettacoli per la 3° edizione della rassegna di arti performative.

Torna Art. nove a Sala Bolognese - Tre settimane di spettacoli per la 3° edizione della rassegna di arti performative.

creato da Chiara Montorsi ultima modifica 08/10/2019 11:46
E’ in arrivo con una programmazione più ricca che mai la rassegna autunnale di arti perfomative Art. nove organizzata dall’associazione culturale Arterego in coprogettazione col Comune di Sala Bolognese e il sostegno della Regione Emilia Romagna. Gli appuntamenti saranno ospitati sotto la cupola del sognante teatro-tenda viola e verde, allestito in pieno centro a Sala Bolognese, presso il PalaSala in via Gramsci 50, dal 12 ottobre al 2 novembre.

40 artisti, in 16 eventi, tra spettacoli di circo contemporaneo, teatro, musica dal vivo e teatro-ragazzi. Non mancheranno cene e aperitivi a tema circense.

Inoltre l’associazione turistica Pro Loco di Sala Bolognese delizierà con specialità gastronomiche locali prima e dopo gli spettacoli venerdì, sabato e domenica.

Tutti invitati, quindi, il 12 ottobre alle ore 20:00 alla cena di inaugurazione a cura dell’associazione Lesagerato, con un menu originale, con piatti ad hoc per la serata, e le perfomances circensi a cura degli artisti di Arterego.

La mattina del 13 ottobre, prima domenica della rassegna, il teatro-tenda invece si trasformerà in una tappa della 40° trotterellata del Gruppo Podistico AVIS. In questa occasione le donne più alte di Sala Bolognese, le trampoliere Sgambate, saranno lì per incentivare gli instancabili podisti e allietare il pubblico!

Alle 17:00 del 13 ottobre, il primo spettacolo della rassegna sarà dedicato alle bolle di sapone e al clown, con Il soffio magico della compagnia Bubble on circus, compagnia fondata dall’argentino Mariano Guz e da Egle Sciarappa, le cui tournèe ha attraversato più di quindici Paesi tra cui Francia, Giappone, Argentina, Spagna, Corea del sud, Germania, Svizzera, Cina, Austria, Olanda, Portogallo, Cile ed altri ancora.

Tra incontri e scontri, due buffi personaggi condurranno il pubblico nel magico mondo delle bolle variopinte, bolle di fumo, giganti, minuscole, volanti, luminose con effetti magici comici e una storia sorprendente.

Doppio appuntamento per giovedì 17 ottobre: La voce dei libri una matinèe, per le scuole, dedicata alle letture per l’infanzia con Teatro dell’Orsa, compagnia teatrale che ha ricevuto riconoscimenti nazionali come il Premio Scenario Ustica per il Teatro di impegno civile e sociale (2003), Premio per la Pace Giuseppe Dossetti 2017, Premio I Teatri del Sacro.

La sera del 17 ottobre, alle 21:00, l’artista emergente Ilia Montani porta in scena Cenerentola senza fiaba, spettacolo teatrale musicato con clarinetto e loop station. Ilia Montani propone una riscrittura della celeberrima fiaba in una prospettiva rivoluzionaria di classe e di genere, dedicata in particolare a tutte le lavoratrici del mondo delle pulizie, dei multiservizi e delle casalinghe.

Venerdì 18 ottobre ci la matinèe per le scuole sarà dedicata all’azzardopatia: in scena L’azzardo del giocoliere, l’istruttiva e ed energica conferenza-spettacolo del professore di fisica, giocoliere, nonchè divulgatore scientifico, Federico Benuzzi.

La sera del 18 ottobre sarà dedicata invece all’arte della risata, grazie al Collettivo clown, collettivo clown-circense nato nel 2015 dall’unione di una costola della Scuola di Arti Circensi e Teatrali di Milano con altre realtà artistiche come il Teatro dei Venti di Modena e la compagnia teatrale di Paolo Rossi. Cosa ci sarà da aspettarsi sul palco del teatro-tenda? L’inaspettato, ovvero i migliori numeri del collettivo milanese, con lo spettacolo Clown Gala Family Edition, alle ore 21:00.

Il 19 ottobre torna a gran richiesta l’appuntamento, fisso fin dalla fondazione di Art. nove: Salt’In Circo con gli artisti dell’associazione culturale Arterego. Tra acrobati danzanti, giocolieri scatenati, maghi distratti, clown in crisi di identità, i nostri “artereghi” regaleranno al gentile pubblico un viaggio di sola andata verso i loro mondi, fatti di cose semplici che, a guardar bene, hanno a che fare con tutti noi.

Nell’ottica della promozione e della diffusione delle arti performative, “diritto di tutti” come recita l’articolo nove della Costituzione, Art. Nove ha scelto la formula dell’ingresso libero e dell’uscita a cappello per tutti gli spettacoli.

Per prenotarsi agli eventi è caldamente consigliato chiamare al +39 370 3214783.

Per informazioni sul programma visitare il sito: www.arterego.org